AIUTO, HO IL COLPO DELLA STREGA!

Curiosita’ prevenzione e cura del colpo della strega

Quante volte sentiamo parlare del “colpo della strega”? Temuto da sportivi e non, questo acutissimo dolore colpisce a tradimento uomini e donne, giovani e anziani. Le streghe non risparmiano proprio nessuno… Come si manifesta questa subdola patologia? I malcapitati lamentano una sensazione di “strappo” improvviso che interessa la parte bassa della schiena, la zona lombare e il gluteo.

Risultato: chi è affetto dal “colpo della strega” si ritrova bloccato e impossibilitato a fare qualsiasi tipo di movimento senza provare un dolore insopportabile. Prima di entrare nel merito di possibili cause e necessarie forme di prevenzione, facciamo una digressione storica…

Perché si dice “colpo della strega?”. Narra la leggenda che le streghe, per natura brutte e arcigne, si presentassero agli uomini sotto le mentite spoglie di donne bellissime, irresistibili, e che i maschietti, invaghiti da tanta bellezza, si inchinassero per un galante baciamano… In quel momento… zac! Ecco il famigerato “colpo della strega”. Appena sfiorata la mano della strega, il poveretto di turno si bloccava nella posizione china, senza riuscire più a muoversi, come immobilizzato da una sorta di incantesimo, di sortilegio.

Dal punto di vista fisiologico le cause del “colpo della strega” vanno ricercate nella mancanza di elasticità della muscolatura paravertebrale e in patologie che colpiscono le strutture vertebrali della zona.. “il colpo della strega” si presenta come conseguenza di un movimento brusco, o anche di un gesto ordinario e all’apparenza del tutto normale, come alzarsi dal letto, piegarsi sul lavandino, sollevando pesi, oppure mentre si esce dall'auto, lavorando con una posizione poco corretta alla scrivania, ma anche per un semplice colpo di freddo. “Il colpo della strega” può manifestarsi soprattutto se la muscolatura della schiena è poco tonica e troppo debole, oppure se è contratta in maniera eccessiva.

Di solito il dolore dura qualche giorno, ma per una completa guarigione possono essere necessarie alcune settimane. Se il dolore acuto dovesse durare più di un paio di giorni, o se si ripetesse con frequenza, è consigliabile rivolgersi allo specialista. La prevenzione ha infatti un ruolo determinante per scongiurare l’insorgere del “colpo della strega”. Per prima cosa si suggerisce di svolgere con continuità una buona attività fisica. Tra le attività sportive più indicate: lo stretching e il nuoto che aiutano a distendere con dolcezza i muscoli.

Si consiglia in generale di non sollevare mai pesi in modo brusco, ma flettendo le ginocchia e tenendo la schiena perpendicolare al suolo. Se si è colpiti dal temibile “colpo della strega”, si consiglia in primis di rimanere nella cosiddetta “posizione antalgica”, ovvero nella posizione in cui si è manifestato il trauma per un po’ di minuti. Il riposo è la terapia più efficace per curare il colpo della strega. È bene poi riprendere a muoversi con cautela, per scaldare e allungare le fibre muscolari, facendo lavorare molto delicatamente i muscoli e aumentando gradualmente lo sforzo. Per aiutare il recupero muscolare, e per prevenire lo strappo se ci si sente contratti si può massaggiare sulla parte interessata una buona crema con principi attivi antinfiammatori e antidolorifici naturali.

Condividi con i tuoi amici su:  

Articoli del Blog

CONTRO L'INTESTINO PIGRO TANTO MOVIMENTO E L'USO DELLE ERBE

COME COMBATTERE IL MAL D'AUTUNNO

COME CURARE LE DISTORSIONI

VIAGGIARE IN SALUTE

PAUSE SOSPETTE E DOLORI AL POLPACCIO

I CANNELLI DI ZOLFO

SCHIENA FLESSIBILE ED ELASTICA IN 6 MOSSE

IL SALE COME ASSUMERLO AL MEGLIO

IL BUONUMORE SALE DAI PIEDI

L'ENERGIA TRAVOLGENTE DEL SAMBA FIT

BELLEZZA IN BICICLETTA

TUTTI PAZZI PER IL BEACH TENNIS

IL VIRTUAL TRAINER

COME COMBATTERE IL TORCICOLLO

I FATTORI DI RISCHIO DELLE MALATTIE CARDIOVASCOLARI del DOTT. MARIO TRIVELLATO

Eventi

I NOSTRI NAZIONALI DI KICKBOXING E TAEKWONDO

RBREMEDIA TRA GLI SPONSOR DI ALEP

Una vittoria dopo l'altra per il IL NUOVO VOLTO RB 2015

IL CONFLITTO NELLO SPORT E NELLA VITA

IL CAMBIAMENTO...

DOLORI E BLOCCHI EMOTIVI

LO SPORT, IL TRAUMA E LA RESILIENZA

LA RUOTA DEL CAMBIAMENTO

PSICOLOGIA POSTURALE Dott.ssa Bonato

SPORT E AUTOSTIMA Dott.ssa Bonato

SPORT E BENESSERE, SPORT È BENESSERE- Dott.ssa Bonato

Interviste Esclusive

Rosanna Martin - Campionessa di Corsa