IL VIRTUAL TRAINER

SE LA PALESTRA TI ANNOIA, PROVA CON IL VIRTUAL TRAINER

UNA STRATEGIA LOW COST E DIVERTENTE PER RAGGIUNGERE OTTIMI RISULTATI A CASA PROPRIA

Non hai né tempo né voglia di iscriverti in palestra? Comprensibile…

Non tutti hanno il fuoco sacro del dinamismo e della costanza, ma, nell’era della tecnologia, sempre più persone stanno scoprendo i vantaggi di avere un “virtual trainer”!

Nonostante la pigrizia, infatti, sono in molti a desiderare di perdere peso e di rassodare lato A e lato B…

Soluzione? Allenarsi a casa!

E se da soli già sappiamo in partenza che “molleremo” presto, c’è un’originale possibilità a portata di mano per tutti: un personal, o meglio virtual trainer, che ci dica cosa fare e ci dia i giusti obiettivi da raggiungere.

Costa troppo? Assolutamente no, se lo “costruiamo” con le nostre mani.

Nulla di complicato, tranquilli. Basta prendere spunto da libri e video, oppure sfruttare app e videogame.

Rislutato? Et voilà: ecco il virtual trainer dei nostri sogni!

Un consiglio: prima di scatenarsi con la “creazione” del proprio virtual trainer ideale, meglio fare un salto dal medico per l’avere l’ok!

Ma andiamo per gradi. Si può partire consultando un buon libro.

Nei bookstore, infatti, si possono trovare molte pubblicazioni dedicate all’attività fisica: sono utili perché, oltre a spiegare gli esercizi, aiutano a conoscere meglio il corpo e la struttura muscolo-scheletrica.

Per i principianti, ci sono alcune letture semplici come ad esempio In forma con una sedia, di Bernadette de Gasquet (Red Edizioni), oppure, per chi è più allenato, Esercizi Fast (Corbaccio Edizioni), di Michael Mosley, medico e ideatore della Dieta Fast (quella del “digiuno intermittente”).

Dai libri si può passare alla Web TV, per chi cerca qualcosa di più coinvolgente.

Ad esempio, su www.melarossa.it si trovano i filmati di home fitness realizzati da Giovanna Lecis, campionessa del mondo di aerobica sportiva, e di Laura Marcotulli, istruttrice di pilates. 

Con queste virtual trainer è possibile fare esercizi di riscaldamento mirati, allenarsi con gli elastici e con la fitball, rassodare gambe e addominali.

Per tutte quelle donne poi che desiderano una gym anticellulite, la Web TV www.deabyday.tv manda in onda sessioni di total body workout, fitness al parco, running, nordic walking. 

Se, invece, siete mamme un po’ pigrone, e la vostra scusa preferita per evitare la ginnastica è: “Sono una mamma troppo impegnata per queste cose!”, sappiate che il nuovo fenomeno dei tutorial fitness è una trainer inglese che si allena in salotto facendosi largo tra i giocattoli e coinvolgendo i figli! I suoi simpatici video sono su YouTube nel canale Babies&Burpees. 

Questa può diventare un’ottima virtual trainer per tante mamme che vogliono mettersi in forma stando comodamente a casa.

Un’altra soluzione hi-tech per fare fitness è quella di muoversi con le app!

Si sa che uno smartphone può fare di tutto, persino trasformarsi in un personal ovvero virtual trainer che ci segue ovunque.

Ad esempio, l’app Sworkit Lite offre una serie di video su allenamento a corpo libero, potenziamento, cardio, yoga e stretching. In più, ha un archivio con 160 esercizi: puoi sincronizzarla con Contacalorie MyFitnessPal (per iOS, Android, Windows Phone e Blackberry) e con l’app Salute dei device Apple.

Per perdere peso e rassodare i punti critici, un virtual trainer ideale può essere l’app Nike+Training Club, con oltre 100 gym diverse.

Grazie alla Community, poi ci si può confrontare con gli amici per motivarsi a vicenda!

Infine, miCoach train&run Adidas dà accesso a centinaia di esercizi per bruciare calorie e scolpire i muscoli con l’aiuto del coaching interpretato dal tuo campione preferito, il virtual trainer dei tuoi sogni!

In conclusione, non ci sono più scuse per chi non ha tempo da ritagliarsi per la palestra, ma vuole restare in forma.

Le 5 parole d’ordine per “sfangarla” sono: 

1. Gradualità (se non si è mai fatto movimento, inizia con camminate, yoga e pilates); 

2. Costanza (non pretendere risultati visibili subito. Bisogna aspettare almeno 1 mese); 

3. Concentrazione (se si è distratti, gli esercizi sono meno efficaci se non dannosi); 

4. Perfezione (mai tralasciare il riscaldamento e lo stretching finale);

 5. Misura e Varietà ( attenti agli allenamenti e ai sovraccarichi di lavoro: causano stress fisico ed emotivo e ci rendono più insoddisfatti).

Con queste regole d’oro possiamo creare l’identikit del nostro virtual trainer ideale, quindi… buona ginnastica a tutti!

Condividi con i tuoi amici su:  

Articoli del Blog

COME CURARE LE DISTORSIONI
del 03/11/2016

VIAGGIARE IN SALUTE
del 26/07/2016

PAUSE SOSPETTE E DOLORI AL POLPACCIO
del 13/05/2016

I CANNELLI DI ZOLFO
del 21/03/2016

SCHIENA FLESSIBILE ED ELASTICA IN 6 MOSSE
del 04/03/2016

IL SALE COME ASSUMERLO AL MEGLIO
del 16/02/2016

IL BUONUMORE SALE DAI PIEDI
del 23/10/2015

L'ENERGIA TRAVOLGENTE DEL SAMBA FIT
del 14/07/2015

BELLEZZA IN BICICLETTA
del 21/06/2015

TUTTI PAZZI PER IL BEACH TENNIS
del 26/05/2015

IL VIRTUAL TRAINER
del 29/04/2015

COME COMBATTERE IL TORCICOLLO
del 09/04/2015

I FATTORI DI RISCHIO DELLE MALATTIE CARDIOVASCOLARI del DOTT. MARIO TRIVELLATO
del 02/04/2015

TUTTI IN FORMA CON IL PILOXING!
del 25/03/2015

IL POTERE CREATIVO E TERAPEUTICO DEL PASSEGGIARE
del 16/03/2015

Eventi

I NOSTRI NAZIONALI DI KICKBOXING E TAEKWONDO
del 29/05/2015

RBREMEDIA TRA GLI SPONSOR DI ALEP
del 11/04/2015

Una vittoria dopo l'altra per il IL NUOVO VOLTO RB 2015
del 10/04/2015

IL CONFLITTO NELLO SPORT E NELLA VITA
del 01/09/2016

IL CAMBIAMENTO...
del 09/07/2016

DOLORI E BLOCCHI EMOTIVI
del 25/11/2015

LO SPORT, IL TRAUMA E LA RESILIENZA
del 13/12/2014

LA RUOTA DEL CAMBIAMENTO
del 23/09/2014

PSICOLOGIA POSTURALE Dott.ssa Bonato
del 01/08/2014

SPORT E AUTOSTIMA Dott.ssa Bonato
del 24/06/2014

SPORT E BENESSERE, SPORT È BENESSERE- Dott.ssa Bonato
del 30/04/2014

Interviste Esclusive

Rosanna Martin - Campionessa di Corsa
del 19/06/2014