DOLORI E BLOCCHI EMOTIVI

I DOLORI ED I BLOCCHI EMOTIVI

Quante volte ci capita di vedere persone che sono bloccate, hanno dolori in varie parti del corpo e ci raccontano che non riescono a farli passare del tutto. Quante volte i colleghi fisioterapisti,  toccando, massaggiando, aprono varchi nel corpo che esprimono stati emozionali forti o legati ad avvenimenti recenti o vecchi. 

“Mi sembra di avere tutto il mondo sulle spalle”… “ Sembra che tu sia una scopa”….” Ho un dolore all’anca che non molla”…ce le immaginiamo!

I disturbi di ossa, muscoli  e tendini che richiedono cure assidue, -oltre a sport ,ginnastica o fisioterapia- possono nascondere alcuni blocchi emotivi  o disagi esistenziali e relazionali che si esprimono nel corpo.

Non dobbiamo preoccuparci di piu’ o adirittura sentirci in colpa…Alle volte un dolore al ginocchio e’solo un dolore al ginocchio!!!!

Ma alle volte no e la psicosomatica che si occupa proprio di questo ha delle definizioni e localizzazioni molto precise per le varie forme di dolore associate all’emotivita’.

Anzi, proprio il sintomo nel corpo puo’parlare di piu’ e dirci qualcosa di noi, della nostra situazione o di qualche cambiamento che potrebbe aiutarci a migliorare.

 Puo’indicarci conflitti, situazioni irrisolte, indecisioni, desideri bloccati o altri irraggiungibili o anche imposti. Non basta associare il sintomo al disagio, ma se si tiene conto della vita della persona e del suo stile, della sua personalita’, troviamo alcune indicazioni generali che possono indicare la zona ed un significato generale. Ognuno poi puo’trovare il suo specifico!

Ecco alcune indicazioni generali  riferite ai vari tipi di disturbi>

Artrosi: energia vitale ingabbiata da rigidita’interiore od imposta dall’esterno

Artriti: conflitti intensi tra fare e non fare…tra autonomia ed indipendenza

Tensioni muscolari: stati di allerta e di continuo controllo protratti nel tempo

Tendiniti: scarsa conoscenza o superamento costante dei propri limiti

Discopatie: sovraccarichi fisici mentali o emotivi protratti

Dolori articolari: mancanza di liberta’ in espressione o azione

Dolori muscolari: fantasie e sogni non realizzati, esigenze non riconosciute

Nevralgie: sessualita’ bloccata o limitata, pianti trattenuti, traumi negati.

Oltre alle varie patologie ci si puo’spingere anche ad osservare la mappa del corpo identificando dolori e punti precisi con indicazioni emotive. 

Addentriamoci nello specifico con piccoli consigli sul cosa dicono di noi questi dolori e su cosa dovremmo fare per cambiare e ridurli, ovviamente dopo aver escluso ogni tipo di impegno fisico reale legato allo sport, al lavoro manuale, al lavoro solo sedentario ecc….

Le nostre SPALLE ci chiedono di valutare la nostra disponibilita’nei cofronti degli altri

I GOMITI ci avvertono di non voler eccedere con la volonta’ di autoaffermazione

I POLSI ci indicano di ridefinire il modo di trattare con gli altri e i nostri sforzi

Le DITA indicano – nel senso letterale!- di non fare troppe cose per le quali non siamo del tutto portati

La COLONNA CERVICALE…e chi non ne soffre…!!!!!  Vuole suggerire di rudurre le responsabiloita’, il carico mentale e alcune forme di immedesimazione.

La COLONNA TORACICA ci mette in allerta sui carichi emotivi e sui conflitti affetivi e sentimentali.

La COLONNA LOMBARE ci fa pensare di ridurre il carico fisico ed il ruolo di sostegno nel complesso.

Il FEMORE puo’indicare di rivalutare il cammino nella vita, come ti muovi, la velocita’ con cui lo fai…

Le GINOCCHIA  suggeriscono di essere piu’flessibili nei rapporti o nel perseguire delle mete.

Le CAVIGLIE possono indicare di cercare campi d’azione piu’congeniali a te e alle tue possibilita’. 

I PIEDI…reggono e sorreggono…ricerca di equilibrio di base e bisogno di stabilita’….

Ecco solo alcuni spunti da prendere sempre come indicazioni..ma se ci pensiamo ci possiamo ritrovare in parte tutti.  

Ci  sono alcune indicazioni di cura molto preziose a partire dal non aspettare a curarsi anche in senso psicosomatico per aumentare la possibilita’di guarigione completa.

Poi e’ importante ascoltare il suggerimento del corpo, calarlo nella propria vita e vedere se troviamo corrispondenze e necessita’ di cambiare qualcosa…edecco il punto cruciale: NON AVER PAURA DI MOLLARE IL SINTOMO E CAMBIARE!!! 

Bisogna provare a cambiare qualcosa nelle attivita’ quotidiane, nel lavoro,  nei tempi, nelle relazioni, nella nostra persona.  

Se stiamo in ambito sportivo possiamo anche pensare ad iniziare un’attivita’ diversa da quella consueta.  

Ottimi spunti vengono dalle ginnastiche posturali, dalle discipline orientali fluide  e lente, ma anche -e perche’ no! – da forme allegre di movimento…co preso il ballo!!!!!!  Pensate alle schiene  ei bacini rigidi quanto si possono sciogliere con i balli latino-americani!!

E allora un slauto caro e VIA ANCHE CON LE DANZE!!!!!

Condividi con i tuoi amici su:  

Articoli del Blog

CONTRO L'INTESTINO PIGRO TANTO MOVIMENTO E L'USO DELLE ERBE

COME COMBATTERE IL MAL D'AUTUNNO

COME CURARE LE DISTORSIONI

VIAGGIARE IN SALUTE

PAUSE SOSPETTE E DOLORI AL POLPACCIO

I CANNELLI DI ZOLFO

SCHIENA FLESSIBILE ED ELASTICA IN 6 MOSSE

IL SALE COME ASSUMERLO AL MEGLIO

IL BUONUMORE SALE DAI PIEDI

L'ENERGIA TRAVOLGENTE DEL SAMBA FIT

BELLEZZA IN BICICLETTA

TUTTI PAZZI PER IL BEACH TENNIS

IL VIRTUAL TRAINER

COME COMBATTERE IL TORCICOLLO

I FATTORI DI RISCHIO DELLE MALATTIE CARDIOVASCOLARI del DOTT. MARIO TRIVELLATO

Eventi

I NOSTRI NAZIONALI DI KICKBOXING E TAEKWONDO

RBREMEDIA TRA GLI SPONSOR DI ALEP

Una vittoria dopo l'altra per il IL NUOVO VOLTO RB 2015

IL CONFLITTO NELLO SPORT E NELLA VITA

IL CAMBIAMENTO...

DOLORI E BLOCCHI EMOTIVI

LO SPORT, IL TRAUMA E LA RESILIENZA

LA RUOTA DEL CAMBIAMENTO

PSICOLOGIA POSTURALE Dott.ssa Bonato

SPORT E AUTOSTIMA Dott.ssa Bonato

SPORT E BENESSERE, SPORT È BENESSERE- Dott.ssa Bonato

Interviste Esclusive

Rosanna Martin - Campionessa di Corsa